Selvaggia Lucarelli contro la pagina “Sesso, Droga e Pastorizia”: chi ha ragione?

Selvaggia Lucarelli contro la pagina “Sesso, Droga e Pastorizia”: chi ha ragione?

Ah ah, grazie mille YouTube, il titolo censurato è molto bello, sono veramente euforico. Comunque, il punto è il solito: Selvaggia Lucarelli fa "naming and shaming”, pratica già nota sul web tanto da avere un proprio nome e, in genere, inquadrata tra le attività vietate in certe community, con delle ragioni. Talvolta è difficile darle torto, però, specie quando confrontati con delle situazioni borderline che fanno del “black humor” e della “satira” i loro scudi per proteggersi da qualsiasi cosa. Difficile, ma non impossibile: proviamoci.