Due parole (rispettose) sul caso Lavagna: cani a scuola, la guardia di finanza, la madre adottiva

Due parole (rispettose) sul caso Lavagna: cani a scuola, la guardia di finanza, la madre adottiva

Speravo che questa notizia del ragazzo sedicenne di Lavagna, della madre che chiama la Guardia di Finanza e di tutti gli italiani che diventano immediatamente esperti di narcotraffico andasse via, perché l’idea che la fine della vita di un sedicenne possa essere martoriata, sezionata e sfruttata per portare avanti la propria agenda di legalizzazione o proibizionismo su droghe leggere e pesanti mi disturba moltissimo. Ma non sembra andare via, perché evidentemente l’argomento è sentito e attuale, quindi invece di farci le solite pippette su quanto brava o non brava la donna sia come madre... parliamone un pochino in termini diversi. Giovanardi sto guardando te, tu non c'entri, chiudi il video, vai via, sciò sciò, eh! eh! eh! ...dai silenzio un attimo Giò, facciamo parlare un po' gli altri adesso. Magari qualcuno che abbia davvero a cuore la soluzione del problema, e non il suo sfruttamento.