Il problema più grande dietro alla frase: “La SCIENZA non è DEMOCRATICA"

Roberto Burioni, medico e professore noto su Facebook grazie alla sua attività di divulgatore scientifico, è stato molto ripreso in queste ore per aver, a seguito di un debunking in merito alla Meningite che alcune forze politiche vorrebbero “portata dagli immigrati”, rilanciato il concetto della "Scienza non Democratica”, in risposta a vari utenti che gli davano contro senza essere in grado di argomentare al suo livello. Per quanto il concetto non possa che essere condivisibile (perché la Scienza non è democratica nel senso che non si presta a “opinioni” nel senso classico del termine), dietro alla necessità di specificarlo si nasconde un problema più grande, che sarebbe il caso di prendere per le corna prima che le cose peggiorino.