"Uomo più odiato del mondo" BANNATO da twitter per aver usato photoshop

"Uomo più odiato del mondo" BANNATO da twitter per aver usato photoshop

Ora che si parla tanto di censura, di insulti sul web e di post-verità dovremmo chiedercelo con ancora più intensità: chi decide cosa sia libertà di espressione e cosa sia invece molestia? Aziende private? Lo stato? L'indignazione degli utenti? La vicenda che ha visto protagonisti la giornalista Lauren Duca e il pluriodiato Martin Shkreli, bannato da twitter in questi giorni, dovrebbe far discutere.